Valle del Tacina

Poter volgere lo sguardo all’orizzonte ed ammirare una vallata da sogno. Questo significa raggiungere la Valle del Tacina.
Chiusa fra le dorsali di Timpone Morello e del Monte Scorciavuoi l’alta Valle del Tacina, che prende il nome dal fiume che ha qui le sue sorgenti, si svolge sinuosa fra dolci poggi e boschi imponenti. Nella parte iniziale della valle troviamo un laghetto artificiale di acqua cristallina caratterizzato dalla presenza di grosse trote fario e di varie specie di uccelli acquatici.
Da qui parte il Tacina, all’inizio uno spumeggiante torrente montano con piccole pozze. Il centro della valle è occupato da grandi praterie mentre ai due lati, appena sopra il … abbiamo ampi boschi dove grandi faggi, pini larici e pioppi tremuli disegnano, nel loro combinarsi, armoniosi contrasti.
Il fondo della valle è caratterizzato da ripidi poggi laterali con magnifiche vedute; qui il fiume inbocca una strettoia, si insinua in un fitto bosco di faggi e di grandi abeti bianchi e fra ampie curve, cascatelle e grandi massi sbocca infine in un’ampia radura.
Tra mucche al pascolo e cavalli che galoppano in libertà sembra di essere immersi in un dipinto bucolico.
Un luogo dove è possibile ritrovare la serenità interiore ed il contatto con una natura ancora intatta.

Commenti