Un anno di Orme

Il 2014 volge al termine, un’altra stagione (la settima) A? alle spalle. E’ stato un anno molto positivo in cui siamo riusciti, ancora una volta, a lasciare le nostre orme in Calabria e all’estero.

Si A? trattato di un anno importante, ricco di cambiamenti, a cominciare dalla definizione di parco. Abbiamo abbandonato quella, ormai abusata, di Parco Avventura a favore della piA? innovativa Parco Eco-esperienziale, trasformando il parco in un luogo dove sperimentare direttamente il contatto con la natura e con se stessi, dove i percorsi acrobatici sono solo uno dei modi per riuscirci. Il parco, infatti, si A? arricchito di un percorso eco-sensoriale primo e unico in Calabria, dove A? possibile praticare attivitA? eco-sensoriali nella natura che coinvolgono tutti e cinque i sensi. Anche gli eventi sono stati caratterizzati dall’ecosensorialitA?, dalle escursioni alle degustazioni, alle presentazioni di libri. Un percorso iniziato quest’anno che proseguirA? anche nel prossimo e in quelli a venire.
Che si trattasse di un anno importante lo abbiamo compreso anche da ciA? che accadeva attorno a noi. L’anno A? cominciato, infatti, con una scoperta sensazionale che abbiamo dato in anteprima, nel bosco secolare di localitA? Caritello-Viperaro del comune di Magisano (CZ) viene rilevata la presenza di Rosalia alpina, una delle specie da??insetto piA? rare da??Europa ma, soprattutto, il Parco Nazionale della Sila diventa patrimonio dell’Unesco, un riconoscimento che ha accresciuto ancor di piA? il valore della nostra intrapresa.
Come in passato siamo stati anche quest’anno in prima fila nella salvaguardia e difesa dell’ambiente calabrese. A marzo Terna Rete Italia S.p.a. ha ritirato il procedimento di Valutazione di Impatto Ambientale relativo al rifacimento della??Elettrodotto Catanzaro-Mesoraca dopo che, in collaborazione con il comune di Zagarise e altre associazioni di categoria, avevamo rese note le ragioni del nostro no ad un impianto che avrebbe danneggiato un territorio dalla vocazione agricola e turistica. A marzo, assieme a numerosissime associazioni, imprese e cittadini, abbiamo attraversato il bosco dell’Archiforo di Serra San Bruno con una iniziativa “Ambientiamoci” che resterA? nella storia dell’ambientalismo regionale, per impedire che maestosi esemplari di Abete Bianco venissero abbattuti per risanare le casse del comune. Mentre a giugno, sempre con Ambientiamoci, abbiamo acceso i riflettori sull’area archeologica dell’antica Kaulon che rischiava di sparire per sempre a causa delle mareggiate, dando il nostro contributo alla pulizia e alla fruibilitA? dell’area in vista della stagione estiva.
A giugno il sito di Orme si A? rifatto il look ed A? diventato un sito in progress che muta al mutare degli eventi e si arricchisce di nuove pagine e nuovi contenuti all’occorrenza.
Il 2014 A? stato un anno importante anche per quanto riguarda i riconoscimenti. Ad Orme nel Parco A? stato assegnato il certificato di eccellenza da TripAdvisor mentre la rivista Millionaire dedica un articolo alla nostra impresa e Italia che Cambia decide di far tappa in Calabria per partecipare alla IIIA? edizione del Raduno delle imprese eretiche che si tiene nel parco a settembre e che riscuote enorme successo.
Orme nel Parco vince poi due bandi: il PISL per la realizzazione di nuove attrattive ed EcoDots per il turismo eco-sostenibile e ad ottobre vola in Germania, a Stoccarda, per partecipare al meeting internazionale. Sempre in autunno, nel corso di Skipass la fiera del turismo invernale di Modena, Massimiliano Capalbo amministratore di Orme nel Parco, viene riconfermato nel direttivo di PAI, l’Associazione Parchi Avventura Italiani.
L’anno si chiude con la partecipazione ad Orientagiovani e la riproposizione di In Contro, il tour che da qui alla primavera prossima riportando Orme nel Parco nelle scuole calabresi vuole ancora una volta dimostrare che, nonostante le difficoltA?, il successo non A? qualcosa che dipende dal caso ma dalle motivazioni, dalla passione e dall’impegno che quotidianamente profondiamo nel nostro agire.
Buon anno a tutti voi non nella speranza ma con la certezza che anche il 2015 non sarA? da meno.

Lo staff di Orme nel Parco

Commenti