Per filo e per segno

Il Raduno delle Imprese Eretiche A? terminato da qualche settimana e giA� le molteplici connessioni che gli eretici hanno creato prima, durante e dopo l’evento cominciano a produrre i primi risultati concreti. Tra le varie iniziative presentate nel corso del Raduno A? emersa la collaborazione cominciata da qualche mese tra noi e i ragazzi della a�?Cooperativa Nido di Setaa�? di S. Floro, la��esperta di storia della seta Angela Rubino, il laboratorio a�?Deco Arta�? di Squillace.

a�?Per filo e per segnoa�? A? il nome che abbiamo dato al pacchetto turistico pensato per (e rivolto a) gli istituti comprensivi del Sud Italia (Sicilia, Campania, Puglia e Basilicata) con l’intento di dare un volto nuovo al comprensorio della provincia di Catanzaro, mettendo in evidenza le sue eccellenze e le sue peculiaritA�. Un esempio concreto di come si possa fare rete realmente e non a parole che, ci auguriamo, potrA� contribuire a posizionare il capoluogo di regione nel mercato del turismo scolastico, ponendo la��accento sul recupero delle nostre tradizioni, della nostra storia e del nostro patrimonio paesaggistico, sulla scia di un percorso esperienziale. La proposta, infatti, punta ad offrire agli studenti del Sud Italia l’opportunitA� di diventare protagonisti attivi di alcune esperienze da vivere immergendosi nelle realtA� che operano sul territorio, per quattro giorni, e non come semplici visitatori.
Il primo giorno, infatti, i ragazzi compiranno un viaggio nella storia dell’arte serica catanzarese, con la visita alla Cooperativa a�?Nido di Setaa�?, dove parteciperanno attivamente al processo della gelsi bachicoltura in una cornice rurale e naturalistica unica. Il viaggio proseguirA� con la visita nei luoghi chiave della��arte serica a Catanzaro e culminerA� con la visita al Mudas (Museo Diocesano di Arte Sacra), dove si cimenteranno anche in un laboratorio di tessitura.
Il secondo giorno sarA� dedicato a vivere delle esperienze sensoriali a contatto con la natura nel nostro parco. Nella suggestiva cornice del Parco Nazionale della Sila, i ragazzi, oltre ad avventurarsi sui percorsi acrobatici tra gli alberi, vivranno un viaggio eco-sensoriale tra i suoni, le luci, gli odori, i sapori della natura, alla��interno di Orme nel Parco, il primo parco eco-esperienziale della Calabria.
La terza tappa del viaggio condurrA� gli ospiti nella storia della��antica arte della ceramica di Squillace. Nella bottega artigiana Deco Art, sotto la guida dei maestri vasai, potranno cimentarsi nella creazione e nella decorazione di preziosi manufatti con la��antica tecnica del graffito.
Tra gli scopi dell’iniziativa c’A? anche quello di continuare, come stiamo facendo da sempre, a diffondere un’immagine migliore della Calabria nel panorama nazionale, per combattere quei clichA� che, amplificati dai media, contribuiscono a determinare poi anche le scelte di svago e di viaggio dei potenziali visitatori. La Calabria, nonostante i suoi problemi, A? un territorio che puA? vantare una storia millenaria, ricca di eccellenze culturali e naturalistiche, di aree incontaminate e borghi dove il tempo sembra essersi fermato. A? questa la��immagine che intendiamo, attraverso il nostro agire, veicolare ogni giorno e vogliamo continuare a veicolare nei prossimi anni. Per farlo siamo convinti che occorre continuare a creare quelle sinergie e fornire quelle occasioni per far vivere esperienze che, seguendo il filo che abbiamo tracciato, possano lasciare il segno in chi sceglierA� di venirli a conoscere.

Per maggiori informazioni: www.perfiloepersegnoincalabria.it oppure info@perfiloepersegnoincalabria.it

Commenti