Cascata dell’Inferno

La Cascata dell’Inferno A? tra le piA? affascinanti attrattive del comprensorio di Sersale. Il suo nome deriva dalla??elevata profonditA? (circa cinque metri) della vasca naturale dove la??acqua confluisce al termine della caduta. Qui A? possibile, nei mesi piA? caldi, fare il bagno.
Due costoni di roccia a forma di s, uno a destra e la??altro a sinistra della cascata, con la loro imponenza sembrano quasi volerla proteggere e preservare, svelandola piano piano in tutto il suo splendore.
Il percorso che conduce alla cascata A? tanto scosceso quanto panoramico. Anche qui A? possibile conoscere molte specie vegetali come la??alloro selvatico, una pianta molto rara e la??acanto, una??erba perenne, tipica dei luoghi ombrosi del Mediterraneo, con grandi foglie che costituivano un motivo naturalistico adoperato dai greci per decorare i capitelli corinzi. Infine, il convolvolo, un fiore commestibile che, in questa zona, in passato veniva utilizzato per cucinare delle buonissime frittelle.

Commenti